Genocidio armeno e Shoah: memoria condivisa a Milano

Fiamma eterna presso il memoriale del genocidio a Yerevan, Armenia. ©Foto di Nadia Pasqual

Fiamma eterna presso il memoriale del genocidio a Yerevan, Armenia. ©Foto di Nadia Pasqual

Oggi 24 aprile ricorre l’anniversario del Genocidio degli armeni che vivevano all’interno dell’Impero ottomano durante la Prima Guerra Mondiale. Giovedì 27 aprile 2017 alle ore 18.15 verrà inaugurata a Milano la mostra fotografica “Metz Yeghern” presso la Fondazione Memoriale della Shoah in Piazza Edmond J. Safra, 1. La sede non è una scelta casuale: ricordare il Genocidio degli armeni al Memoriale della Shoah di Milano – il tristemente noto Binario 21 – è un evento che riveste grande significanza storica e simbolica. Si tratterà di un evento unico in Italia. Continue reading

Hay Dun: la Casa Armena di Milano

Chiesa Apostolica Armena Milano

Chiesa Apostolica Armena di Milano

Ricevo e condivido le attività culturali del mese di aprile organizzate dalla Comunità armena di Milano che avranno luogo presso la Casa Armena – Hay Dun in piazza Velasca 4 a Milano. Il Console Onorario Pietro Kuciukian, la moglie Anna Maria Samuelli, Marina Mavian insieme ad altri meritevoli rappresentanti della comunità armena di Milano ogni mese promuovono un interessante calendario di incontri culturali, musicali, letterari e artistici che sono anche momenti di socialità e convivialità per la comunità armena e per tutti coloro che volessero partecipare. Continue reading

Slow Food Ararat: un presidio per salvare il Motal

Armenia, pastore sul monte Khustup, regione di Syunik. Foto di Nadia Pasqual.

Armenia, pastore sul monte Khustup, regione di Syunik. Foto di Nadia Pasqual.

I pastori armeni producono il formaggio Motal fin dall’antichità con una tecnica tanto semplice quanto sapiente. Munte le capre, il loro latte viene lavorato finché è ancora tiepido, senza riscaldarlo. La pasta del Motal viene aromatizzata con erbe di montagna e quindi inserita in contenitori di terracotta rivestiti internamente di panna acida. I contenitori vengono capovolti e appoggiati sulla cenere, dove il formaggio deve maturare per almeno quaranta giorni. A quel punto, la terracotta viene sigillata con cera d’api e il Motal si può conservare fino a sei mesi. La particolare tecnica di conservazione è ciò che rende unico questo formaggio, che ha il sapore dei pascoli di montagna e delle erbe aromatiche che crescono selvatiche sugli altipiani armeni. Sapori e tradizioni che rischiano di scomparire. Continue reading

Centenario del genocidio armeno: gli appuntamenti a una settimana

Fiamma eterna presso il memoriale del genocidio a Yerevan, Armenia. ©Foto di Nadia Pasqual

Fiamma eterna presso il memoriale del genocidio a Yerevan, Armenia. ©Foto di Nadia Pasqual

Sono numerosi gli appuntamenti dedicati al centenario del genocidio degli armeni dall’inizio dell’anno, eventi che hanno stimolato la discussione e la copertura mediatica della commemorazione. Il dibattito è destinato a infittirsi ulteriormente, dopo che Papa Francesco, nella sua omelia del 12 aprile scorso nella basilica di San Pietro, ha dichiarato, davanti ad alcune delle massime cariche politiche e religiose armene: “La nostra umanità ha vissuto nel secolo scorso tre grandi tragedie inaudite: la prima, quella che generalmente viene considerata come il primo genocidio del ventesimo secolo. Essa ha colpito il vostro popolo armeno, prima nazione cristiana”. Continue reading

La comunità armena di Milano

Chiesa Apostolica Armena Milano

Chiesa Apostolica Armena di Milano

La conferenza di Ortensia Giovannini, “La comunità armena di Milano: pratiche musicali e identitarie“, che si svolgerà martedì 18 novembre alle ore 18.00 a Venezia, Palazzo Vendramin, Sala A, Dorsoduro 3462, darà modo di conoscere una delle più vivaci comunità armene presenti in Italia.

Continue reading

Il Caucaso in mostra a Milano

caucaso_mostraÈ in programma alla Casa delle culture del mondo della Provincia di Milano, dal 15 febbraio al 9 marzo 2014, la mostra “Caucaso. Iran, Armenia, Georgia, con fotografie di Dorian Cara. Durante il periodo della mostra, sono previsti tre incontri con l’autore dedicati a ciascuno dei tre Paesi ritratti, con proiezione di immagini non incluse tra quelle esposte: domenica 23 febbraio, ore 18.30, Georgia; sabato 1 marzo, ore 17.30, Armenia; domenica 9 marzo, ore 17.30, Iran.

Continue reading

Concerto alla Casa Armena di Milano domenica 24 marzo

Domenica 24 marzo 2013 a partire dalle ore 18.00 si terrà un concerto di musica classica presso HAY DUN CASA ARMENA a Milano – Piazza Velasca 4 – III piano. In programma anche la splendida melodia “Notturno” del compositore armeno A. Babagianian.

Informazioni:

HAY DUN CASA ARMENA

Tel.: 340 2101174 – E-mail mekitar @libero.it

“Una cena armena” a Milano

cucina_armenia“Una cena armena” al Tieffe Teatro Menotti di Milano

Tieffe Teatro Menotti – Via Ciro Menotti, 11 – Milano

da GIOVEDI’ 21 a SABATO 23 MARZO 2013

Può lo sterminio di un popolo non lasciare traccia? Può, una volta stabilita la veridicità dell’accaduto, non averne il riconoscimento unanime? Può, un evento simile, essere interiorizzato e perdonato? Una cena armena è la volontà di affrontare, raccontare e superare una grande tragedia della portata dei più noti stermini che, purtroppo, hanno fatto storia, attraverso gli occhi di due generazioni a confronto e le rispettive tradizioni culinarie. Continue reading

Voli diretti Italia-Armenia di Armavia: accordo con Alitalia

La compagnia armena Armavia Airlines potrà proporre avvicinamenti dagli aeroporti italiani ai propri voli diretti per Yerevan da Roma, Milano Malpensa e Venezia. Inoltre, a seguito dell’intesa, ha pubblicato in tutti i sistemi di prenotazione, le tariffe comprensive dei voli Alitalia.

Continue reading

Voli diretti Italia-Armenia da Roma, Milano e Venezia

Da aprile 2012 partiranno i voli diretti Armavia Airlines per Yerevan da Milano, Venezia e Roma. I voli, pubblicati in tutti i CRS (per le prenotazioni delle agenzie di viaggio), hanno comodi orari diurni, non fanno scali e arrivano a destinazione verso l’ora di cena.
Continue reading